salta al contenuto

Documento informativo

 

DOCUMENTO INFORMATIVO SULLE PROPOSTE DI TIROCINIO E
STAGE IN AFFIANCAMENTO A MAGISTRATI PRESSO L'UFFICIO
GIUDIZIARIO


Si informa che presso questo ufficio giudiziario sono ammessi tirocini formativi in affiancamento a magistrati con le seguenti modalità di accesso:

 

  1. Ai sensi dell'art. 73 legge . 98/2011:

    per i laureati in giurisprudenza che abbiano con seguito un punteggio di laurea non in feriore a 105/110 ovvero una media di almeno 27/30 negli esami (di diritto costituzionale, diritto privato, diritto processuale civile, diritto commerciale. diritto penale. diritto processuale penale, diritto del lavoro e diritto amministrativo, e che non abbiano compiuto i 30 anni di età.

    La domanda può essere presentata presso questo ufficio con l'apposito modulo domanda di ammissione, e va consegnata presso la segreteria della Presidenza del Tribunale di Rieti (piano II stanza 13 dalle ore 10.00 alle ore 12.00, dal lunedì al venerdì) secondo le indicazioni di periodici bandi che saranno emanati una volta l'anno.

  2.  In base alle seguenti convenzioni stipulate dal Tribunale di Rieti con:

    • Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Perugia, stipulata il 22-01-2013 ai sensi dell'art. 37 commi 4 e 5 legge 111/2011, che consente di agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro.

    • Libera Università Internazionale degli Studi Sociali - LUISS G. Carli, stipulata il 5-5-2014 ai sensi dell'art. 37 commi 4 e 5 legge 111/2011, che consente di arricchire l'esperienza formativa dei propri laureandi, laureati o allievi dei corsi post lauream, in particolare gli iscritti alla Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali.

    • Sapienza Università di Roma stipulata il 10-01-2012 ed in corso di rinnovo ai sensi dell'art. 37 commi 4 e 5 legge 111/2011 , che consente di acquisire una diretta conoscenza dei problemi connessi con la professione di magistrato e con l'organizzazione del lavoro negli uffici giudiziari.

 

I tirocinanti ammessi allo stage formativo saranno assegnati ad un magistrato affidatario e potranno svolgere le seguenti attività (circolare CSM 02/05/2014 prot. 7951/2014):

Attività preparatorie dell'udienza.

  1. verifica dell'esatta trasmissione da parte della cancelleria di tutti i fascicoli delle udienze della settimana. verifica effettuata con il controllo dei ruolo nei registri informatici (SICD, SICP ecc.) dei quali viene offerto sulla postazione di lavoro del tirocinante l'accesso alla sola lettura;

  2. riordino e verifica della completezza degli atti del fascicolo di ufficio (verbali delle udienze, originali dei provvedimenti, scritti difensivi delle parti ecc.) e loro sistemazione;

  3. preparazione delle udienze con il magistrato. con studio dei fascicoli indicati dal magistrato;

  4. preparazione, previa discussione con il magistrato affidatario, della "scheda del procedimento" in cui sono sintetizzati il contenuto della lite (causa petendi e petitum), le questioni preliminari e le principali questioni di fatto e di diritto che la causa pone; attività che può effettuarsi anche con consolle, specie nella modalità di consolle con funzione di assistente, per i giudicanti civili, eventualmente inserendo dette informazioni nella sezione "annotazioni";

  5. in appello, studio del fascicolo e preparazione dello schema della relazione orale per la camera di consiglio.

 

Attività in udienza

 

  1. Redazione del verbale di udienza sotto la direzione del giudice anche su supporto informatico, servendosi della consolle per i giudicanti civili, per le funzioni diverse dal giudicante civile comunque archiviazione informatica dei file dei verbali secondo il modulo di archiviazione previsto dal giudice (ad esempio: creazione di apposita cartella informatica).

  2. Su indicazione del magistrato affidatario segnalazioni alla cancelleria in relazione alle cause trattate in udienza, eventualmente con annotazioni da apporre sulla copertina del fascicolo (ad es: effettuazioni avvisi al CTU ecc.).

 

Attività successiva all'udienza

  1. Su istruzione del magistrato affidatario, fornire alle cancellerie alcune indicazioni circa le necessità relative al fascicolo e rilevate in udienza (ad es: effettuare comunicazioni al CTU precedentemente omesse, modificare nei registro nome delle parti o dei difensori erroneamente riportati, esaminare regolarità pagamento dei contributi, richiedere trasmissione fascicolo di primo grado per causa appello ecc.).

  2. Fornire indicazioni relative a necessità connesse al fascicolo telematico e al PCT o al procedimento di digitalizzazione dell'ufficio emerse e riscontrate in udienza (ad es. richiesta dell'avvocato di inserimento anche di altro collega o del domiciliatario, comunicazione/notifica telematica non andata a buon fine per errore di censimento della parte o dell 'avvocato ecc.).


Studio e approfondimento (attività a partecipazione necessaria per i tirocinanti ex art. 73 legge 9812013).

  1. Studio cli alcuni fascicoli assegnati dal magistrato e discussione con lo stesso, a seguito della quale vengono individuati i punti fondamentali e lo schema di ragionamento di alcuni provvedimenti interlocutori (ordinanze istruttorie , cautelari) o della sentenza (in prevalenza quelle più semplici):

  2. redazione di una bozza del provvedimento, previa discussione e studio di cui punto a);

  3. partecipazione alla discussione avanti al collegio di alcune cause;

  4. stampa di alcuni atti o documenti del fascicolo, ove questo sia telematico e ove vi sia il deposito degli alti di parte in PCI', al fine di una più agevole lettura da parte del giudice;

  5. a richiesta e su istruzioni dei giudice, raccolta e selezione ragionata di massime giurisprudenziali pertinenti alla fattispecie oggetto del redigendo provvedimento


Studio e approfondimento (attività a partecipazione necessaria per i tirocinanti ex art. 73 legge 9812013)

  1. Approfondimenti su questioni di diritto ricorrenti e/o particolarmente complesse, redazione di sintesi delle posizioni di dottrina e giurisprudenza su argomenti indicati dal magistrato affidatario.

  2. Collaborazione nella creazione, gestione ed aggiornamento dell'archivio di dottrina e giurisprudenza personale del magistrato.

  3. Collaborazione nella creazione, gestione ed aggiornamento dell'archivio di dottrina e giurisprudenza della sezione.

  4. Massimazione di alcune pronunce del magistrato affidatario o creazione di abstract dei provvedimenti del magistrato.

  5. Formazione, unitamente al magistrato affidatario o comunque in altro modo per l'utilizzo degli strumenti informatici presenti nell'ufficio quali consolle del magistrato e altri sistemi di redazione sviluppati anche per il settore penale.

  6. Partecipazione ai corsi della formazione decentrata ivi compresi quelli in tema di digitalizzazione del processo civile e penale.

- All'esito dell'ammissione sarà predisposto un apposito progetto formativo in cui verranno dettagliate anche le modalità di frequenza concordate con il magistrato affidatario.

- All'esito del tirocinio verrà rilasciata un'attestazione della frequenza del tirocinio corredata da breve relazione del magistrato affidatario.

I tirocinanti saranno tenuti a rispettare i seguenti obblighi:

  • seguire le indicazioni del coordinatore e del magistrato affidatario, facendo riferimento a costoro per qualsiasi esigenza di tipo organizzativo od altre evenienze;
  • rispettare gli obblighi di riservatezza e segreto in relazione a notizie e dati di cui venga a conoscenza durante lo svolgimento del tirocinio;

  • rispettare le norme in materia di igiene e sicurezza;

  • rispettare gli orari concordati con il magistrato affidatario;

  • astenersi dallo studiare fascicoli o seguire udienze relative a cause in trattazione davanti al magistrato affidatario provenienti dallo studio legale ove eventualmente svolge o ha svolto pratica forense;

  • indicare al magistrato affidatario ogni altra situazione di incompatibilità .


Si informa inoltre che:

  • il magistrato coordinatore dei tirocini è il Presidente di sezione Dr.ssa Ciocca;

  • il tirocinio potrà essere interrotto nel caso in cui siano violati gli obblighi di cui sopra, per il venir meno del rapporto fiduciario e per sopravvenute esigenze organizzative;

  • ogni ulteriore in formazione sulle proposte di tirocini può essere richiesta alla segreteria della Presidenza: Sig.ra Katia Mainetti, tel. 0746208326;

  • ogni informazione sulle convenzioni sopra menzionate può essere richiesta presso gli enti sottoscrittori;

  • per le domande ex art. 73 legge 98/2013 occorre compilare l'apposito modulo domanda di ammissione.
Tribunale di Rieti - Piazza Bachelet, 1 02100 - RIETI - C.F. 80018150575
E-mail: tribunale.rieti@giustizia.it

Sito realizzato da Edicom Finance

CSS Valido! Valid XHTML 1.0 Transitional